Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

piccioniIl Liceo “Jacopone da Todi” è lieto di annunciare che l’annoso problema rappresentato dalla presenza permanente dei colombi nel Chiostro di San Fortunato, finora mai risolto, ha finalmente trovato, ad opera dello stesso Liceo, una soluzione innovativa e rispettosa del decoro dovuto ad un’opera architettonica di altissimo valore storico-culturale, che dovrebbe essere gestita e salvaguardata come un gioiello e una potenziale risorsa per la nostra Todi. Infatti, una rete pressoché invisibile è stata installata sopra il prato del Chiostro, impedendo in via definitiva l’accesso ai colombi ed evitando così il degrado, la sporcizia, nonché i gravi rischi di salute per tutta la popolazione scolastica che fruisce giornalmente del nostro Liceo.

Tale risultato è stato raggiunto grazie all’impegno e alla perseveranza del Direttore Amm.vo del Liceo Dott.ssa Annalisa Breschi, che, preposta con delega dirigenziale allo svolgimento del Progetto per la riqualifica del Chiostro, ha curato prima i rapporti Istituzionali e successivamente tutta la fase istruttoria ed esecutiva degli interventi eseguiti, malgrado le difficoltà incontrate.
Da circa tre anni, infatti, il problema non trovava soluzione nonostante vari interventi tentati dagli Enti Pubblici (dissuasori, gufi meccanici, gabbie, punte metalliche) e malgrado tempistiche decisionali estenuanti. Ciò ha imposto una risoluzione d’urgenza del problema ad opera del Liceo in modo diretto, non potendo ancora aspettare un’altra estate calda in queste condizioni e in vista dell’apertura del nuovo anno scolastico. Dopo relativa approvazione della Sovraintendenza, i lavori sono stati commissionati ed eseguiti ad opera di una ditta specializzata e adeguatamente selezionata e, durante l’estate, saranno organizzati, sempre dal Liceo, ulteriori interventi di pulizia e di limitato ripristino edilizio.
Dopo la fase istruttoria ed esecutiva a carico del nostro Istituto, ci auguriamo che la spesa dell’intervento, non particolarmente ingente, venga sostenuta dagli Enti Pubblici preposti, con i quali sarà inoltre indispensabile definire anche i dettagli in merito alla manutenzione e gestione del Chiostro.
Tra l’altro, sarà tra poco costituito un apposito Comitato per promuovere, coinvolgendo le Istituzioni Pubbliche, una riqualificazione edilizia e la fruizione dell’intero complesso monumentale come centro di eventi e manifestazioni.
Per ora, il Liceo “Jacopone da Todi” è orgoglioso dei risultati ottenuti in questa prima fase, potendo restituire una fruizione dignitosa del nostro magnifico Chiostro di San Fortunato a studenti, turisti e all’intera città.

   
© ALLROUNDER