Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

VOLTODICRISTO


Un sorprendente viaggio di 25 giorni alla ricerca del Volto di Cristo.


Tutte le sere, dalle 20.00 alle 03.00, per un totale di 175 ore, un videoproiettore posizionato nel Palazzo dei Priori ha proiettato il Volto del Salvatore del Bernini concesso eccezionalmente da Daniela di Sarra e del Cristo di Andrej Rublev sulla facciata del Duomo di Todi.

Ecco alcuni dei numeri della manifestazione che ha appena conclusa la sua seconda edizione, proponendosi come una sorta di viaggio tra bellezza e spiritualità: otto le location del centro storico in cui si sono svolti gli eventi: Sala del Consiglio dei Palazzi Comunali, Sala San Benedetto dell’Hotel Fonte Cesia, Cinema Teatro Nido dell’Aquila, Duomo di Todi, Ex Caffè del Teatro, i Voltoni dei Palazzi Comunali e lo Spazio 1.2 e Convento di Montesanto.

Tre mostre allestite in novità assoluta per l’Umbria: La Sindone e Bernini di Daniela di Sarra; La Gloria di Colui che tutto move. La Felicità nel Paradiso di Dante in collaborazione con Meeting Mostre; Andreij Tarkovskij. Un Poeta nel Cinema di Donatella Baglivo.

Due spettacoli: la rappresentazione teatrale de La Divina Commedia di Andrea Ortis prodotto da Lara Carissimi con le musiche di Marco Frisina e, come concerto di apertura, Buona sera brava gente del cantautore Beppe Frattaroli.

Undici i film in collaborazione con realtà come Warner Bros, Istituto Luce, Rai Cinema e Cineteca di Bologna, Titanus, Mediterranea Production, Arca Cinema, Bielle Re, Paloma 4, Arbash Film. Tra i titoli: Il Settimo Sigillo di Ingmar Bergman in versione restaurata, Ether di K. Zanussi (eccezionalmente giunto a Todi per presentare il film appositamente da Varsavia); L’equilibrio di Vincenzo Marra, Il miglior regalo di Juan Manuel Cotelo, Maria Maddalena di Gart Davis e Francesco di Liliana Cavani; Papa Francesco, un uomo di parola di Wim Wenders; Maria Figlia del Suo Figlio di Fabrizio Costa; Biagio di Pasquale Scimeca.

Otto i documentari tra i quali Vedete sono uno di voi, ultima opera di Ermanno Olmi sul Cardinale Martini, e Luigi Gonzaga. Volti di un santo di Alberto Di Giglio e Luigi Boneschi.

Una Lectura Dantis presso la Sala del Consiglio che ha ospitato l’integrale dei 100 canti della Divina Commedia. Ben 75 lettori si sono alternati tra studenti e professori del Liceo Jacopone di Todi coadiuvati da attori, cultori e appassionati per una maratona dantesca di 13 ore dipanatasi tra venerdì 12 e sabato 13 aprile.

 

Di grande impatto popolare gli incontri con la scrittrice Susanna Tamaro e Terence Hill che ha presentato il suo film da regista Il mio nome è Thomas. Un vero bagno di folla con centinaia di selfie e autografi nella Sala Affrescata dei Palazzi Comunali stracolma di gente.

ll momento culminante con il concerto di chiusura dei 50 coristi della Diocesi di Roma diretti da Mons. Marco Frisina accolti in Duomo da circa 800 persone. Il grande compositore ha donato alla città l’ascolto di alcuni dei suoi inni più belli, dal Canto del mare al Magnificat reso celebre da Mina. Partendo da Todi, un fuori programma del coro che ha camminato per le strade notturne cantando e ringraziando per l’accoglienza di una città illuminata, per una volta, dal Volto di Cristo.

La Rassegna sotto il patrocinio del Comune di Todi, dell’Assessorato alla Cultura e della Diocesi Orvieto-Todi è stata organizzata dall’ Associazione Amici del Cineforum, sotto la direzione artistica di Alberto Di Giglio e del Presidente Luigi Boneschi, con Giuseppe Scarlato per l’ Ufficio Stampa e Francesco Latterini la Segreteria Organizzativa.

Da ricordare i preziosi interventi dello scrittore e giornalista Saverio Gaeta, del teologo ortodosso Georgios Karalis e dei registi e sceneggiatori Antonio Farisi e Massimo Nardin.

Tra i principali sostenitori ricordiamo: Etab La Consolazione; Cocoon Travels; Vittoria Assicurazioni; Organi Pinchi; Farmacia Pirrami; Hotel Bramante; Hotel Fonte Cesia; Hotel Tuder; Hotel Villa Luisa; Torre San Giovanni; Tenuta di Canonica; Ristorante Jacopone; Ristorante la Mangiatoia; Ristorante da Massimo a Collevalenza; Cantina Villa Sobrano; Pane & Vino; Bar Biganti.

   
© ALLROUNDER